martedì 25 ottobre 2011

I fusilli cilentani

IMG_2135


Alzi la mano chi ha la mamma, o la suocera o la nonna, bravissima a preparare la pasta in casa!
Scommetto che l'avete fatto in tanti, anche io ho sollevato il braccio!  :)
Ed ora alzi la mano chi pensa di essere brava, o bravo, quanto lo sono loro!
Bè, questa volta io il braccio non l'ho sollevato!
Essì, perchè per quanto io mi impegni non sono mai riuscita a raggiungere il livello di bravura di mia suocera!
E quelle che vedete in foto, sono proprio le sue sapienti mani alle prese con la realizzazione dei fusilli cilentani fatti col ferretto,  io mi sono limitata a cuocerli e a preparare il delizioso sughetto a base di funghi porcini e salsiccia!! :)

Abituata com'è ad una lavorazione ad "occhio",  questa volta ho provveduto io a pesare gli ingredienti man mano che venivano utilizzati! ;-)


Ecco le dosi per 6 porzioni abbondanti:

600 g di semola rimacinata di grano duro
1 uovo
200 g di acqua fredda

Mettere sul piano di lavoro la farina a fontana, aggiungere l'uovo intero e l'acqua a filo, inizialmente mescolando con una forchetta, proseguire ed impastare fino ad ottenere un composto liscio e vellutato dalla consistenza abbastanza soda.


Formare dei rotolini con l'impasto poco più piccoli di un dito mignolo e tagliarli  a tocchetti della lunghezza di circa 2,5 cm


Poggiare il ferretto sul rotolino di pasta facendolo affondare leggermente, utilizzando entrambe le mani rotolare  il ferretto con movimenti di andata e ritorno fino a farle assumere la tipica forma e poi sfilare con delicatezza. 


IMG_2101


Ed ora che i nostri fusilli sono pronti, vi scrivo gli ingredienti che ho utilizzato per realizzare il buonissimo sughetto con cui li ho conditi! :)

Per 4 persone

300 g di funghi porcini
2 salsicce
250 g di pomodori datterini
uno spicchio d'aglio
1/2 peperoncino piccante
1/2 bicchiere di vino bianco
olio extra vergine d'oliva
prezzemolo

In padella con l'olio fate soffriggere lo spicchio d'aglio e il peperoncino, poi eliminateli ed aggiungete i funghi tagliati a fettine, fate cuocere  a fuoco vivo fino a completo assorbimento dell’acqua prodotta dai funghi, aggingete la salsiccia sbriciolata e privata del budello.
Fate rosolare per alcuni minuti e poi sfumate con il vino bianco, fate evaporare ed unite i pomodorini tagliati a metà e privati dei semi, fate cuocere fino a che saranno appassiti.
Cuocete i fusilli, versate nella padella con il condimento e fate saltare aggiungendo il prezzemolo tritato.

IMG_2161

IMG_2159

Ho scelto questa preparazione per il consueto appuntamento con il blog di Ornella - Un anno ammodomio










32 commenti:

  1. una vera prelibatezza... per il mio palato è un primo golosissimo!!!

    RispondiElimina
  2. che piatto stupendo! Mi fa ricordare le tante, bellissime estati trascorse nel bellissimo Cilento, nella zona di Castellabbate... Complimenti a te e a tua suocera, bravissime!!! Non so che darei per rimangiarmene un piatto :))) Ale

    RispondiElimina
  3. che piatti da urlo!! la pasta fatta in casa davvero a mano..che bello averti scoperta a presto simmy

    RispondiElimina
  4. Assunta!!!! Questo post è da incorniciare, ogni singola foto!!! bello bello bello!!! E te lo dice una abituata a vedere questi lavori fatti da mani esperte. Fantastico il sugo, ti copio tutto, baci

    RispondiElimina
  5. splendidi questi fusilli!!! che voglia di pasta fatta in casa con un bel sughetto come quello che hai fatto tu bello invernale !!

    RispondiElimina
  6. io ho alzato le mani con il tuo stesso ritmo, mia mamma è abilissima nel lavorare qualsiasi tipo di pasta; i fusilli cilentani non li conoscevo affatto ma io sono golosa di pasta fatta in casa per cui annoto. Bello il sugo che hai scelto, anche io con la pasta fatta in casa abbino sempre sughi un pò più rustici. un bacione

    RispondiElimina
  7. ...certo che guardare queste belle foto all'ora di pranzo! baci

    RispondiElimina
  8. Anche mia madre era brava nel fare la pasta in casa, come entrambe le mie nonne.
    Mi è sempre piaciuto vedere le mani in pasta. Complimenti a tua suocera.
    Quanto vorrei mangiarmi un piatto dei tuoi fusilli, meraviglioso il condimento.

    RispondiElimina
  9. Una meraviglia
    grazie per le foto, ciao

    RispondiElimina
  10. assunta, posso dirti una cosa? sono senza parole! continuo a pensare che tu sia una maghetta! posso assumerti come chef personale??

    RispondiElimina
  11. Un piatto "attentato" !!!
    Stupendissimo tutto tutto immagini comprese.
    Brava Assunta :)

    RispondiElimina
  12. Questo piatto è stupenderrimo, i fusilli di tua suocera sono come quelli di mia madre e di mia nonna prima di lei, ma essendo "vicine di casa" questo è normale. Ho imparato da un paio di anni anch'io ad usare il ferretto e qualche volta (troppo raramente) li preparo. E che dire del tuo sughetto ai funghi ... è una meraviglia. Complimenti a te e a tua suocera

    RispondiElimina
  13. Ciao, un grande complimenti alla suocera! Questi fusilli celelntani sono riusciti che è una meraviglia! E non parliamo del sugo, ricco, ricercato e originale, perfetto per la pasta fatta in casa!
    Bravissime ad entrambe!
    bacioni
    manuela e silvia
    Spizzichi & Bocconi

    RispondiElimina
  14. Io veramente la mano nn l'ho alzata nemmeno la prima volta ahahah ma devo provare,con la pasta fatta a mano ho un certo feeling! complimenti x questo delizioso piatto e x il tuo blog...sara' un vero piacere seguirti!!!

    RispondiElimina
  15. Ma che meraviglia! In effetti, per quanto possa impegnarmi, non raggiungerò mai il livello di chi mi ha insegnato come si fa la pasta in casa :)

    RispondiElimina
  16. Bravissima Assunta, mi hai fatto venire una voglia!!!!!!

    RispondiElimina
  17. Una meraviglia!!E che reportage fotografico eccezzionale!!!Complimenti!!
    Sandra

    RispondiElimina
  18. Grazie di cuore a tutte voi, anche da parte della suocera! :)

    RispondiElimina
  19. Complimentissimi alla suocera e alle sue
    abilissime mani e..Complimenti a te per il gustosissimo sugo con il quale hai condito
    questa meravigliosa pasta!!
    baci

    RispondiElimina
  20. belli proprio quei fusilli... beh, del sughetto non serve nemmeno parlare.. che goduria!

    RispondiElimina
  21. qui tanto di cappello! fusilli fatti in casa sono da premiare! bravissima:-) un bacione

    RispondiElimina
  22. Semplicemente meravigliosi quei fusilli passati pazientemente al ferro uno per uno. Un sugo squisito!!! :)

    RispondiElimina
  23. Ma che belli! La pasta in casa e' una cosa che faccio solo rarissimamente e di solito mi limito alla pasta all'uovo per i ravioli o le tagliatelle. Mi piacerebbe un sacco imparare a fare le varie forme regionali.... Devo darmi da fare!

    RispondiElimina
  24. Sono passata per vedere questa bellissima ricetta che è tra le vincitrici da Ammodomio.Davvero complimenti è buonissima,e mi fa venire voglia di mangiarne un pò!Ancora complimenti!!Anna

    RispondiElimina
  25. Complimenti!!!! Meravigliosi ....e molto buono il sughetto ...che seguirò alla lettera!!!
    Complimenti anche a tua suocera..che mani sapienti...le vorrei io!!!
    è un piacere scoprire i diversi nomi che una stessa pasta acquista nelle varie regioni
    Grazie Assunta!!!!Grazie

    RispondiElimina
  26. Ciao! sono passata per caso nel tuo blog e ne sono contenta! sono una Cilentana DOC! :-)

    RispondiElimina
  27. I fusilli cilentani sono una cosa indescrivibile! Non mi ci sono mai cimentata, ma ho avuto la grandissima foruna di mangiarli fatti da una nonna cilentana doc (purtroppo non nonna mia). Immagino quindi che fatti da te saranno la stessa delizia, una cosa davvero indescrivibile *_*

    RispondiElimina
  28. Oddio...che meraviglia! Non sarò mai in grado!!!

    RispondiElimina
  29. sono davvero bellissimi.ma dove si compra il ferro?per arrotolarli.grazie

    RispondiElimina