lunedì 25 febbraio 2013

Spiedini di pasta cresciuta alla rucola e gamberetti



 "Interessante e molto stimolante!!!"....ecco cosa ho pensato appena sono venuta a conoscenza del contest  organizzato da Emanuela del blog Arricciaspiccia in collaborazione con l'azienda agricola Mariangela Prunotto.
Decidere di parteciparvi è stato immediato, la difficoltà è stata pensare ad una preparazione salata che si accompagnasse bene con uno dei buonissimi prodotti!
Poi, l'ispirazione è arrivata ed ha preso forma attraverso una preparazione classica della cucina  Napoletana: la pasta cresciuta!
L'idea di arricchire l'impasto con rucola e gamberetti, è arrivata subito dopo.
Accompagnare le "zeppolelle" con la gelatina di aceto balsamico, una scelta indovinatissima e vincente!



La ricetta della pasta cresciuta è di Adriano, riporto il procedimento per la realizzazione a mano che ho seguito, per la ricetta completa, vi invito a fare un salto nel suo blog.


500 g farina W 250 (in alternativa 0 per pizza 12% proteine)
450 g acqua
5 g  lievito di birra
10 g  sale
1 cucchiaio malto (facoltativo – no miele)
1 cucchiaio di olio evo
olio di arachide per friggere
un mazzetto di rucola
200 g di gamberetti sgusciati
gelatina di aceto balsamico Mariangela Prunotto


Ore 15 ca: sciogliamo il lievito ed il malto in acqua fresca di rubinetto, amalgamiamo 450 gr di farina setacciata, copriamo e lasciamo triplicare a temperatura ambiente (ca. 2 ore).

Quando noteremo le prime fossette al centro, uniamo il resto della farina ed il sale, mescoliamo in senso circolare, sempre nella stessa direzione per 4’. Raccogliamo l’impasto su di un lato della ciotola, ciotola che avvinghieremo letteralmente con il braccio sinistro (se non siamo mancini). Con la mano destra chiusa a coppa, lavoreremo tirando l’impasto in alto, lungo la parete che è verso di noi e sbattendolo sul fondo. Continueremo in questo modo, capovolgendo spesso l’impasto ed incrementando l’energia man mano che lega, fino a che non si staccherà dalle pareti della ciotola. Uniamo l’olio un po’ alla volta e lavoriamo finchè non sarà pronto.

A questo punto io ho aggiunto la rucola ed i gamberetti tritati finemente con la mezzaluna, ho mescolato ripetutamente fino a che non sono stati bene assorbiti dall'impasto.

Copriamo e lasciamo a temperatura ambiente fino alle 19,30.
Quando l'impasto sarà pronto, friggiamo le zeppoline in questo modo:
Con un cucchiaio, preleviamo una parte di impasto, con il dito indice tuffiamo in olio profondo a 175°, fino a doratura. Scolatele su carta assorbente, infilzatele negli spiedini e cospargete ognuna con mezzo cucchiaino di gelatina di balsamico.


Con questa ricetta partecipo al contest "Dolcemente salato" del blog Arricciaspiccia




42 commenti:

  1. Sei proprio straordinaria, non c'è che dire! Cara, che idea meravigliosa e raffinatissima!! Auguroni, meriti davvero tanto!! Un abbraccio e un lunedì stupendo!! <3 <3

    RispondiElimina
  2. Ciao Assunta, queste palline di pasta cresciuta sono deliziose, una ricetta davvero gustosa!!! Bravissima come sempre!!!
    P.S. oggi ho postato la tua ricetta della torta di pere frullate, buonissima, ci è piaciuta molto!!!
    Bacioni, felice settimana :))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ely, vengo subito a curiosare! :-))

      Elimina
  3. ma che splendore Assunta !!! da acuolina decisamente =) un bacione

    RispondiElimina
  4. Ma la tua pasta cresciuta viene dritta dal paradiso! *_* Sono rimasta ipnotizzata davanti alla foto di quella aperta con tutte quelle meravigliose bolle.
    Non ci riuscirò mai :o(

    RispondiElimina
  5. cosa darei per averne uno sottomano proprio ora............favolosi!

    RispondiElimina
  6. Meraviglia!!! Bellissima l'idea di arricchire l'impasto, solo a te poteva venire in mente. Complimenti.

    RispondiElimina
  7. Meno male che ci sei tu! Mi ero scordata del contest!!! Ho risposto le gelatine e composte per avere l'illuminazione e poi... me le sono scordate!
    Buonissima la tua ricetta, la proverò ^^

    RispondiElimina
  8. Mamma mia se è cresciuta bene questa pasta, fantastica. Insaporita al meglio.
    Adriano è una garanzia ma pure la mano ci vuole!
    A presto!

    RispondiElimina
  9. ciao Cara, queste frittelle quanto mi piacciono! Sono molto simili alle "pittule" pugliesi. un bacio e buona settimana

    RispondiElimina
  10. bellissimi e idea molto molto originale... complimenti e buona giornata

    RispondiElimina
  11. uh ma che bell'idea!! fa venire fame!:))))

    RispondiElimina
  12. Devono essere deliziosi, secondo te posso usare la manitoba?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Alice, ti consiglio di utilizzare la farina indicata in ricetta, con la manitoba risulterebbero troppo gommose!

      Elimina
  13. bravaaaa, questa è una ricetta da servire al ristorante, elegante e stuzzicante allo stesso tempo, ciao e buona giornata, qui nevica a tutto spiano!!!

    RispondiElimina
  14. Sono veramente invitanti... deliziosa ricetta come sempre! Buona settimana a te!

    RispondiElimina
  15. Che bella idea queste zeppole 'e pasta crisciuta. Spesso le facciamo anche noi in casa, ma non l'abbiamo mai provato questo abbinamento. Bellissima idea :)

    RispondiElimina
  16. bellissimi questi spiedini, molto sfiziosi... posso uno?? li divorerei tutti però!!!

    RispondiElimina
  17. Che ricetta golosa, bravissima. Mi piacciono un sacco queste frittelline di pasta, poi come le hai fatte tu, aromatizzate. Bellissima idea

    RispondiElimina
  18. Magnifici! Sono capitata qui per caso ma ora sono tua follower e non mi staccherò più! Ti va di venirmi a trovare e darmi una tua opinione sul mio giovane blog? Mi interessa davvero. La sto chiedendo alle foodblogger il cui lavoro trova eco nel mio modo di vivere la cucina. E poi hai delle foto bellissime, piene di luce! Brava Davvero.
    Bianca
    http://fatemicucinare.blogspot.it/

    RispondiElimina
  19. Devono essere una bontà, una bellissima idea , brava!

    RispondiElimina
  20. Prelibati, complimenti bellissima ricetta :)
    Rosalba

    RispondiElimina
  21. Bellissima idea Assunta! Queste zeppole salate con gamberetti e rucola sono invitantissime e la gelatina di balsamico da colore e ripulisce la bocca dalla frittura. Bellissima idea! Molto originale :)!
    Mi piace!!!
    Un abbraccio!!!
    Ema

    RispondiElimina
  22. questa ricetta mi piace un sacco, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  23. Ma che bella quell'alveolatura! Devo provare a seguire questa ricetta!

    RispondiElimina
  24. Bravissima come sempre,un abbraccio.

    RispondiElimina
  25. ottima idea!!!! adoro i lievitati in ogni forma!!!!
    bravissima!!!

    RispondiElimina
  26. Ennesima ricetta goduriosa da portare subito a tavola (Grazieee!),
    ennesima serie di domande da inesperta in cucina:
    Niente acqua tiepida per il lievito?
    Uso subito tutti i 450g (o ml?)di acqua?
    E la farina? La uso tutta, meno 50g che aggiungerò dopo la lievitazione, ho capito bene?
    Posso chiederti perchè? Vorrei capire per imparare...

    RispondiElimina
  27. Sono andato da qui, e mi è piaciuto lo spazio.
    Bacio.
    Nita

    RispondiElimina
  28. il tuo blog è spettacolare!!
    Mi sono iscritta!
    Mi farebbe piacere se passassi da me e mi dicessi cosa ne pensi!
    Ti aspetto:
    http://ildiariodellamiacucina.blogspot.it/

    RispondiElimina
  29. Non conoscevo questa ricetta ma me ne sono già innamorata! sei bravissima, Assunta, dita incrociate per te!

    RispondiElimina
  30. Ciao io sono Anna di Fooduel.com. Questo è un sito dove gli utenti Ricette Vota
    1-10.

    C'è una lista delle migliori ricette e un profilo con le vostre ricette deduzioni. Ogni ricetta ha un link al blog che fa la ricetta. Quindi, ottenere il traffico al tuo blog

    E 'facile, veloce e divertente. Le migliori foto di ricette sono qui.

    Vi invito a partecipare, è sufficiente aggiungere il tuo blog e postare una ricetta con una bella immagine.

    Vorremmo partecipare con alcune ricette come this.Look Amazing!

    saluti

    http://www.Fooduel.com

    RispondiElimina
  31. ciao cara mi ha fatto enorme piacere conoscerti ieri!!!! Spero di rincontrarti presto intanto un saluto veloce qui sul tuo blog!!!! Un bacione Claudia

    RispondiElimina
  32. che spettacolo la pasta cresciuta!!!!!
    la mangiamo spesso in una pizzeria gestita da una famiglia napoletana qui a Grosseto..è uno di quei piaceri ai quali non rinuncerei per niente la mondo!!! :)

    RispondiElimina
  33. Che buona questa ricetta! mi hai fatto venire l'acquolina in bocca !!! Un abbraccio e a presto!

    RispondiElimina
  34. Ciao Assunta!
    Che bello passare da queste parti adesso che conosco "chi" c'è dietro queste pagine.
    E' stato bello incontrarti.
    Spero ci saranno prossime occasioni di avere più tempo per fare 4 chiacchiere.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  35. La pasta cresciuta? Ma qui siamo a livelli altissimi ...
    Brava soprattutto per l'originalita' e la splendide fote
    A presto
    Ila

    RispondiElimina